IL DIARIO DELLA TERRA

Gennaio 2007

di Celia Fenn

3 Gennaio 2007: Ecco una bellissima immagine della Cometa ripresa da Città del Capo. Non sono ancora riuscita a vederla, nonostante abbia dato un’occhiata ieri. Ma ecco come appare!

Da quando mi sono state date le informazioni riguardo all’“inversione del polo spirituale” e all’apertura del Chakra della Corona planetario sopra l’Antartide, e le informazioni sulla “Sindrome di Atlantide”, ho cominciato a pensare e a farmi domande. Ho pensato al nostro processo d’Ascensione che è in corso ormai da circa dieci anni e ho pensato alle nostre aspettative per e riguardo all’Ascensione. Ho cominciato a domandarmi se, forse, solo forse, proprio ora, stiamo tutti “guardando dalla parte sbagliata”.
A questo punto, l’Arcangelo Michele è arrivato ed abbiamo avuto uno scambio in cui ha sollevato diverse domande affinché io riflettessi.

Bene, ha detto l’Arcangelo Michele, supponi che ciò che sai di Atlantide e della sua caduta sia stato distorto dall’intenso trauma e senso di colpa che si prova ancora riguardo alla perdita e alla distruzione del continente. E se il clero, o gli Operatori di Luce di quel tempo, non fossero riusciti a mantenere stabile la Coscienza Collettiva nelle griglie durante il periodo dello “Spostamento del Polo interiore”, quasi come quello che stiamo sperimentando adesso? E se quel “fallimento” avesse traumatizzato la Coscienza Collettiva planetaria fino ad un punto in cui fosse rimasta così ferita da aver bisogno di continuare ad interpretare i suoi fallimenti in infinite guerre, catastrofi e disastri? E se gli umani avessero sviluppato religioni basate sulla paura, sulla colpa, sul peccato, sulla sofferenza e su un Dio “vendicativo”, come un modo per lottare contro questo profondo trauma? E se questa è l’energia che stiamo purificando adesso? E se le tanto decantate “forze oscure” non fossero altro che la paura e il trauma intorno a questo “fallimento” che si svolge ripetutamente mentre gli umani cercano un modo per proiettare il biasimo per il proprio fallimento per mantenere l’energia stabile nelle griglie attraverso questo spostamento verso il ciclo successivo? E se, prima di quel momento, solo la pace e l’amore erano conosciuti sulla Terra?

Mi è sembrato che queste idee, suggerite dall’Arcangelo Michele, avessero un senso per me. Ho sempre sentito Atlantide come un luogo di Luce e di Gioia, una civiltà bellissima, connessa con i Cetacei. Ma, allora, se la loro “colpa” fosse veramente solo quella di non essere stati forti o spiritualmente maturi abbastanza da sostenere le griglie attraverso i cambiamenti? E se la paura fosse entrata nella loro anima per la prima volta, e avessero esitato, e poi le griglie avessero cominciato a disintegrarsi? E se avessimo trascorso un intero ciclo d’evoluzione imparando a lottare con la paura che entra nella nostra anima e ad imparare come non ricadere in quella paura e a sostenere la Luce?

E se – Noi siamo Loro e Loro sono Noi, e in questo Universo Quantico di molte possibilità, ci viene data l’opportunità di fare un’altra scelta e di cambiare il percorso dell’evoluzione della Terra così che la paura, la violenza e l’aggressività non esisteranno più, o forse non sono mai esistite perché porteremo il Collettivo al livello successivo. E se proprio ora avessimo più maturità e saggezza, più forza e capacità di recupero? E se avessimo risanato il passato e stessimo spostando il Collettivo attraverso questo cambiamento verso un futuro Dorato?

Mi sembra che la maggior parte del materiale canalizzato che sta uscendo ora, dice che dobbiamo essere calmi, forti, in pieno possesso dei nostri poteri e dobbiamo mantenere la nostra energia, costi quel che costi. E sì, forse questa è la ragione.

Poi l’Arcangelo Michele ha sollevato un altro quesito. E se Atlantide non fosse “affondata sotto le onde”, ma fosse affondata sul “fondo” del pianeta, parlando in modo figurativo, quanto le griglie si sono fratturate?

E se l’Antartide fosse Atlantide, e per far riaffiorare Atlantide, il ghiaccio debba sciogliersi lentamente e gradualmente, senza alcun grande trauma? E se il “riscaldamento globale” fosse una sequenza predeterminata che permetterà al pianeta di equilibrarsi e ad Atlantide di “nascere” di nuovo come un continente magico e sacro, risanato dal suo trauma. Forse questo è uno dei principali miracoli dell’Ascensione. E se la creazione di un Paradiso Globale esigesse che noi “risaniamo” il nostro trauma intorno ai “fallimenti” di Atlantide, e, come Collettivo, mettiamo fine al nostro bisogno di continuare a svolgere continuamente il nostro catastrofico “gioco finale”? Forse questo ci permetterà di mettere fine alla nostra violenza ed aggressività e ad accettare l’amore e la pace nel Centro del nostro Cuore e di vivere invece la Verità.

A questo punto ho ricordato due cose. Innanzi tutto, circa cinque anni fa c’era un libro intitolato When the Sky Fell (Quando il Cielo Cadde) di Rand e Rose Flem-Ath, che asseriva in modo piuttosto convincente che l’Antartide fosse davvero l’antica Atlantide e che l’Inversione del Polo fosse probabilmente il trauma che aveva creato il manto ghiacciato sopra il continente.

Secondo, quando ho cominciato il serio lavoro sull’Ascensione nel 2001, ho cominciato ad avere vividi sogni “audio” in cui udivo gli acuti suoni stridenti e dissonanti di una griglia planetaria che si stava disintegrando. Sapevo che le griglie si stavano spaccando e che io sarei morta. Mi svegliavo in preda al panico. Perciò, e se questa antica memoria si trovasse dietro molti dei sintomi dell’Ascensione Collettiva che stiamo sperimentando? Questi includono una profonda ansia, depressione, rabbia, stanchezza, diarrea, vertigini, ecc. tutti sintomi di trauma, disturbi da stress post-traumatico su una scala planetaria forse e disturbi da elettromagnetismo.

E se i sintomi non finiranno quando “arriveremo là”, ovunque sia, ma quando riusciremo a purificare il trauma riportandolo nella coscienza e PERDONANDO noi stessi per il nostro fallimento passato? Questo ci può rafforzare mentre conduciamo la Coscienza Collettiva attraverso questo cambiamento. E, credetemi, ci stiamo arrivando proprio in questo momento. Abbiamo aiutato il Collettivo a superare quasi dieci anni di profondo e turbolento cambiamento. Il peggio è passato. Vero, ora ci troviamo in un posto molto buio, appena prima dell’alba. Ma l’alba è là – la Luce splende all’orizzonte.

E così, mentre Atlantide sorge dalla sua coltre di ghiaccio e viene integrata una volta ancora nella coscienza e realtà planetarie, possiamo liberarci dalla nostra colpa e trauma e spostarci alla fase successiva della nostra evoluzione senza paura e violenza.

Entreremo in una Nuova Terra. Stiamo dando alla luce una nuova coscienza proprio ora!

E sì, e se fosse questo il Grande Cambiamento nella Coscienza Collettiva che accadrà in questo momento? Forse questo è il messaggio preannunciato dalla Cometa McNaught?

Bene, è qualcosa su cui pensare mentre ci spostiamo attraverso questi cambiamenti in modo potente, calmo e forte!

20 Gennaio 2007: Bene, con il Sole che oggi entra nell’Acquario, e si oppone a Saturno nel Leone, le cose stanno diventando un po’ turbolente e instabili. Aggiungete a quella mistura instabile la Cometa McNaught che entra nell’emisfero Meridionale dopo il suo transito sul Sole… e beh… caspita… nessuno di voi ha notato niente?

Ecco un’immagine assolutamente meravigliosa della cometa sopra Auckland, in Nuova Zelanda, ripresa da Jamie Newman. Bene, come ho detto in precedenza in questo Diario, l’emisfero Meridionale è ora un posto potente, focalizzato direttamente verso il Centro Galattico ed inondato dalle potenti energie provenienti dal Grande Sole Centrale. Quello che la mia guida mi dice che sta succedendo proprio ora, è una sorta di “tira e molla” magnetico, mentre le vecchie energie magnetiche vengono spostate dallo straordinario flusso di particelle ed atomi estremamente caricati che fluiscono dal Sole nelle nuove griglie cristalline, (un recente vento Solare), e l’energia turbolenta scatenata dalla Cometa che sta passando.

Se noi, come cultura planetaria, fossimo più “in sintonia” con l’importanza dei cambiamenti e dei movimenti energetici nella nostra galassia e nel nostro sistema Solare, avremmo una migliore comprensione degli effetti Spirituali ed Emozionali che tali eventi hanno su di noi. Non è “tutto come il solito” e “oh, guarda!, che bella cometa!” Ci sono forze potenti là fuori che stanno muovendo e cambiando il nostro mondo e come lo percepiamo proprio adesso.

Ora, come ho detto prima, queste non sono negative, come si pensava prima nella nostra storia, ma saranno turbolente. Avete mai visto la scia del motore di un jet? Beh, immaginatelo amplificato miliardi di volte e la Terra sta sperimentando quella scia, adesso e lo farà nei mesi a venire.

Sì, questo significa che diventerà persino più turbolenta e caotica e, sì, avremo bisogno di mantenere il nostro centro e di non essere colti da panico e ansia. Adesso, più che mai, la Coscienza Collettiva fa affidamento su di noi per essere l’ancora della Pace e della Calma nella tempesta. La tempesta imperverserà tutt’intorno a noi. La nostra scelta è sia di essere sballottati dalla tempesta, che essere quel posto di forza e calma per cui siamo stati allenati. Tutto quel “lavoro” che abbiamo fatto su di noi che abbiamo chiamato “risanamento”, era davvero atto a renderci forti e chiari abbastanza da portare la Coscienza Collettiva attraverso questa grande “nascita” e nella Nuova Terra. Il lavoro non era per noi soli, ma per noi per essere quelli che servono l’umanità e, attraverso la nostra stessa quieta forza e focalizzazione, essere in grado di mantenere le energie della Coscienza Collettiva focalizzate e sulla strada giusta per il passo successivo.

Per fare questo, però, abbiamo bisogno di essere consapevoli di quello che io chiamo la “Sindrome di Atlantide”. Ogni volta che le energie magnetiche diventano instabili ed erratiche, come sono adesso, il vostro essere interiore, chiamiamolo il “subconscio” raccoglie “segnali di pericolo” e fa un rapido controllo attraverso il registro del Dna per vedere che cosa succede. Ritorna INDIETRO nel passato ed incontra la caduta di Atlantide e il violento cambiamento provocato dal cambiamento climatico e dall’innalzamento degli oceani. Così, si instaura il panico su molti livelli, alcuni consci ed altri inconsci. Io credo che questo possa essere applicato a tutti gli esseri viventi, non solo agli umani, ma anche gli animali, gli uccelli e gli insetti lo percepiscono.

Il modo in cui affronto la “Sindrome di Atlantide” è non entrando nella paura e nel panico, ma dicendo con calma al mio subconscio che ci stiamo spostando verso un nuovo futuro. Che ciò che arriverà sarà bello e miracoloso. Per nessuna ragione, mi lascio coinvolgere nel flusso della vecchia energia della coscienza che sta veramente tornando indietro e cercando di trascinare l’umanità di nuovo verso la guerra, il caos e la distruzione. Quando capite che al giorno d’oggi così tanta della violenza e della paura sul Pianeta è soltanto la manifestazione di paure molto vecchie che insorgono nella psiche, possiamo allora tranquillamente rilasciare quelle paure ed entrare nel futuro calmo ed amorevole che viene manifestato dagli Esseri Cristallo, bambini ed adulti, Operatori di Luce e i componenti dei Regni Angelici e Celesti, il cui lavoro è guidarci VERSO l’evoluzione nella coscienza umana.

Perciò ricordate ogni giorno, che siete Maestri di Luce e che siete stati allenati come Guerrieri Spirituali. Anche adesso entrate nelle Comunità di Luce e Gruppi di Maestria e Potere scelti. Utilizzate questi nodi di Luce come posti di Calma e di Potere. Supportatevi ed amatevi l’un l’altro e notate quando uno di voi cade o diventa debole. Siete una “tribù” e ognuno deve accudire, amare e supportare tutti gli altri. Quelli che sono forti devono portare i più deboli e quando voi vi sentite deboli, lasciate che i forti vi portino per un po’. Questa è la strada in avanti per tutti voi. Amore e Supporto. Incondizionatamente e con purezza di Cuore.

E così, ritorniamo alla Cometa. Bene, qui a Città del Capo si vede chiaramente. La gente ne parla. Mi sembra di essere l’unica persona a non averla ancora vista. Io abito al livello del mare, in una casa circondata dagli alberi. Il sole tramonta dietro gli alberi, così non riesco a vedere né il tramonto, né la cometa. Dovrò fare uno sforzo per andare in un posto più in alto e riuscire a vederla chiaramente. Mi dicono che è spettacolare – un vero “show” del Cielo!

13 Gennaio 2007: Ecco un altro episodio sulla storia dell’Inversione dei Poli. Sulla community “World of Souls” alcune persone hanno suggerito che l’Inversione dei Poli possa essere un evento interiore anziché un evento letterale. Bene, forse è un po’ di entrambi.

Ieri, mentre stavo lavorando, le mie Guide mi hanno chiesto di prendere il mappamondo che ho sulla scrivania e di capovolgerlo. “Ora”, hanno detto, “che cosa vedi?” Ho visto l’Antartide e l’Oceano Meridionale e quello che c’era intorno. Era come guardare ad un incontaminato pianeta d’acqua. Hanno sorriso: “Stai cominciando a capire, ora?” Oh sì, cominciavo a vedere. I cambiamenti e le fluttuazioni magnetiche che sperimentiamo internamente si relazionano a questa inversione del magnetismo terrestre. Il nuovo sistema di Griglie Cristalline ha “capovolto” il sistema dei Chakra Planetari. L’Antartide è ora il Chakra della Corona. L’Oceano Meridionale, il dominio delle mie amiche, le Balene Franche, è ora lo Spazio Sacro della Nuova Terra.

Questo aveva senso. Mi sono ricordata di due cose. Innanzi tutto, l’anno scorso in questo periodo, quando è iniziato il processo, c’è stata un’“anomalia” sopra il Polo Sud che nessuno è riuscito a spiegare. Ricordo di aver persino visto foto riprese dalla NASA. Poi, mi sono ricordata di una delle canalizzazioni fatte con l’Arcangelo Michele in cui menzionava grandi cambiamenti nell’Oceano Meridionale che avrebbero influenzato il pianeta intero. Ora, mi è stato detto, l’anomalia era il principio del nuovo vortice magnetico che avrebbe formato il Chakra della Corona della Terra. E, mi è stato anche detto che sebbene ci sarebbe stata dell’instabilità magnetica sul pianeta, non ci sarebbero stati grandi disastri durante questo cambiamento. Il cambiamento veniva ottenuto attraverso le trasformazioni e i cambiamenti all’interno di tutti gli esseri viventi e, soprattutto, degli operatori di luce che fungevano da “custodi” delle nuove griglie della Terra come una parte dei loro “doveri” nella Nona Dimensione. Anche l’Arcangelo Michele aveva parlato di questo.

Mi è stato mostrato anche l’“anello” intorno al pianeta a 30 gradi sud, e detto che tutti i paesi che rientravano in questo anello sarebbero stati parte del nuovo “Chakra del Terzo Occhio” e sarebbero stati responsabili del far “fluire” l’energia che discendeva dal Centro Galattico attraverso la Corona Meridionale e sarebbe poi entrata nelle Griglie Planetarie. Mi sono anche ricordata di aver ricevuto, in Dicembre, un’e-mail da un amico del Canada, che è molto dotato d’intuito, in cui insisteva che lavorare con le balene e i delfini era molto importante ora! In quel momento non ho visto la connessione, ora sì però. Grazie, Gordon, per l’informazione. Le balene e i delfini degli Oceani Meridionali, insieme a tutte le loro famiglie sul pianeta, proprio ora stanno lavorando per sostenere e dirigere le nuove energie che fluiscono attraverso questo nuovo chakra e nel pianeta. Le energie Femminili Divine stanno scorrendo dal Cuore Galattico attraverso questo portale e le balene e i delfini sono i “sacerdoti e le sacerdotesse” che ricevono le energie nei loro Templi di Luce Oceanici.

Questa luce viene poi trasmessa attraverso le griglie Cristallo ai paesi emergenti del chakra del Terzo Occhio – Australia, Nuova Zelanda, Tasmania, Cile, Argentina e Sud Africa.

Bene, man mano che la temperatura della Terra continua ad essere fuori equilibrio, i poli si sciolgono e il clima globale diventa più temperato, il continente Antartico emergerà dal suo lungo sonno come un continente incontaminato e puro. Agli umani, però, non sarà permesso emigrare là. I nostri nipotini, all’epoca in cui questo accadrà, saranno saggi abbastanza da sapere che questa è una terra sacra e solo a quelli che andranno a servire il pianeta e a lavorare nelle comunità spirituali sarà permesso vivere là come guardiani e custodi insieme alle Balene e ai Delfini.

Inoltre, mi è stato mostrato che le acque sciolte non inonderanno la Terra e non provocheranno distruzione, come si pensava in precedenza. La Terra è un sistema organico in grado di modulare i suoi elementi e non solo una “vasca da bagno” che traboccherà. È stato reso noto soltanto di recente che l’acqua arriva sempre sul pianeta sotto forma di “sfere di ghiaccio cosmiche” che entrano negli Oceani, ma questo non provoca l’innalzamento dei loro livelli o inondazioni. La Terra sa come lavorare con gli elementali per assicurarsi di rimanere in equilibrio. Avverrà secondo la Volontà Divina e con amore e cura.

Certo, nessuno ha prestato veramente molta attenzione a questi stupendi avvenimenti, siamo tutti rimasti fissi sul Medio Oriente e la Guerra in Iraq, come i media vogliono che siamo. L’aumento della violenza e il desiderio di intensificare la guerra è un modo per assicurarsi che tutti “guardino dall’altra parte” e che nessuno veda veramente i miracoli e i cambiamenti. Fino a che la gente sarà mantenuta nella paura e nell’incertezza, l’evoluzione spirituale in avanti può essere rallentata, ma non fermata. Se altri si risvegliano e vedono la manipolazione per ciò che è, possiamo vedere anche i miracoli che accadono in altri posti sul Pianeta.

Dopo che mi era stata mostrata quest’informazione, ho tentato di allineare coscientemente il mio chakra della corona con l’Antartide e sono rimasta sorpresa da quanto stessi meglio. L’energia fluiva e io sentivo un senso di spazio e luce. Credo che ciò che ci succede, quotidianamente, è che fluttuiamo fra la 3D e il nord magnetico, e la 5D e il “Nord” Spirituale, che ora è il Polo Sud. Credo che la Terra faccia lo stesso. Credo che in un dato momento, in un futuro vicino, forse anche prima del 2012, la Terra si sistemerà negli schemi della sua nuova Griglia Spirituale. Lo faremo anche noi e poi, credo, ci sentiremo tutti molto meglio!

Bene, è qualcosa a cui pensare!

Ecco una bellissima immagine della Cometa McNaught. Questa immagine, da www.spaceweather.com, mi è piaciuta per l’associazione dell’immagine del falco a caccia al tramonto con la cometa. Il falco è un potente simbolo sciamanico del potere maschile Divino e mi piace vedere quest’immagine che celebra il ritorno al pianeta dell’energia Maschile Divina “completa”.

So che nella vecchia Terra c’è una tradizione che vede le comete come messaggere di cattive notizie e tragedie, non io. Questa è la Nuova Terra, un posto d’Amore e Gioia e la Cometa è qui come Celebrazione Celeste. Leggo anche che la Cometa McNaught è la cometa più luminosa in trent’anni. Ricordo che in Dicembre anche dell’Eruzione Solare si è detto che è stata l’eruzione più intensa in trent’anni. Così, ho pensato a trent’anni fa, al 1977.

Quello è stato il momento in cui è arrivata la prima ondata di Indaco e la Terra ha cominciato a prepararsi per l’Ascensione. Così, sembra che ci troviamo sulla soglia di un altro importante cambiamento nella Coscienza, questa volta, forse, alimentato dai bambini Cristallo in collaborazione con tutti quegli Operatori di Luce che sostengono l’energia del cambiamento per il Pianeta, e i nostri amici ed alleati Cetacei.

E qualcosa per cui essere impazienti, di nuovo dal sito Spaceweather: “Nei giorni a venire, la Cometa McNaught dividerà in due la scena, coda in piena vista e un incontro ravvicinato con Mercurio il 14 Gennaio. Quando le comete si avvicinano al sole, evaporano. La luce del sole illumina il gas e la polvere che evaporano dalla cometa, facendo un’esibizione molto brillante. La Cometa McNaught è ora la cometa più luminosa dalla Ikeya-Seki del 1965 e presto potrà essere visibile anche in piena luce del giorno. Rimanete sintonizzati!”

Perciò… all’“Inversione dei Poli” e alla Cometa McNaught… alle Balene e ai Delfini… a Tutti Noi… e al Crescente Amore e Radianza della Nuova Terra!

9 Gennaio 2007: Grazie a tutti quelli che hanno risposto in modo così positivo all’introduzione del “Diario della Terra”. Un grazie speciale va a Jeanine DuBois del sito www.compassions-doorway.com. Jeanine, una terapista americana, ha notato che i sintomi associati con il cambiamento, sono molto simili a quelli da carenza di acido folico: “Se ci stiamo evolvendo e il nostro DNA sta cambiando, ha senso che, proprio come una donna incinta, abbiamo bisogno di una quantità maggiore di acido folico proprio ora! Io stessa sono risultata avere poco acido folico quando ho chiesto al mio kinesiologo di controllarlo. (Gliel’ho chiesto perché le mie unghie continuano a spezzarsi e perdo troppi capelli; ora, però, vedo una connessione molto più ampia.) Sentiti libera di condividere questa informazione con altre persone che potrebbero avere esperienze (sintomi) simili e vogliono controllare se anche loro hanno bisogno di una quantità più elevata del solito di acido folico.”

Se volete saperne di più, potete visitare il sito di Jeanine: www.compassions-doorway.com

Mentre questa mattina navigavo su internet, sono rimasta colpita da come sembriamo essere “bloccati” come Collettivo quando si tratta di scenari catastrofici. La maggior parte delle recenti teorie sui disastri, citano sia la “scienza” che la teoria dei “cicli” come prova che stiamo entrando in un ciclo catastrofico e che ci dovremmo preparare al peggio.

Bene, la mia risposta è che la maggior parte della “scienza” opera ancora sul livello della fisica Newtoniana, dove la Terra e il Cosmo sono visti come una grande macchina impersonale con pochissima connessione fra i vari componenti. Questo è il punto di vista sostenuto dal mio vicino, un uomo istruito con un Master in Ingegneria Elettrica, il cui padre era un professore universitario. Gli parlavo dei dati scientifici della NASA sulle eruzioni solari di Dicembre e la sua risposta è stata che questo non ci avrebbe affatto influenzato qui sulla Terra. Ricordo di aver pensato, ma come può non influenzarci? Poi ho pensato che io ho un approccio Quantico, post Einstein, dove tutto è connesso e tutto influenza tutto il resto. Vedo la Terra come un essere vivente e cosciente che è parte di noi e noi di lei, e che lei si preoccupa per noi e non vorrebbe che subissimo danni. Abbiamo un contratto con la Terra per essere qui e il suo contratto è supportarci e nutrirci. Vero, possiamo non adempiere alla nostra parte del contratto che è quella di nutrire lei, io so però che la Terra non farà nulla che possa provocare una catastrofe completa. Nel passato, la Terra poteva subire dei cambiamenti alquanto imponenti senza recar danno alla vita senziente, perché il pianeta non era densamente popolato. Ora, però, siamo un pianeta popolato da miliardi di forme di vita e la Terra sa che dobbiamo essere nutriti e supportati.

Anche l’idea dei “cicli” degli eventi sulla Terra attinge da una teoria meccanicistica, in cui i cicli si ripetono all’infinito. Io accetto l’idea dei cicli o spirali, ma sento che questi ci portano più in alto e su diversi livelli d’esperienza. Non continuiamo solamente a ritornare nello stesso posto ripetutamente, a meno che, certamente, scegliamo di continuare a ripetere sempre gli stessi cicli. La mia sensazione, basata sulle canalizzazioni che ho fatto con l’Arcangelo Michele, è che non sappiamo che cosa si svilupperà in questo nuovo ciclo, in questo nuovo posto e tempo. Nessuno lo sa. Sarà come non è mai stato in precedenza – e niente nel passato è una preparazione per dove stiamo andando. Perciò, voltarsi indietro impauriti non è un vero modo per andare nel futuro.

È vero che stiamo vivendo in tempi difficili e che il caos e lo stress è grande in questo periodo. L’essenza della Spiritualità, però, è imparare a vivere nell’ADESSO. Focalizzarsi su questo momento è vivere al meglio delle proprie capacità nel momento presente senza aspettative e richieste. Perché, nella teoria quantistica del tempo olografico, i concetti lineari del “passato” e “futuro” non sono significativi. Ogni cosa è avvolta nell’“adesso”, e ogni cosa è dentro di voi proprio in questo momento. Come vivete ora e le scelte che fate ora, determineranno lo sviluppo del vostro essere in quel posto che chiamate “futuro”.

So che ognuno è diverso, ma ho scoperto che uno dei modi migliori per essere completamente nel momento Ora è lavorare in un giardino. Essere soltanto presenti con il sole, il vento, gli elementali e gli spiriti della natura ha una meravigliosa energia di guarigione e di radicamento. Starchild sta lavorando alla creazione di un “giardino magico” per i bambini del nostro progetto “cucina”. Il giardino è circondato da una strada da una parte, da campi abusivi su due parti e da una clinica governativa dall’altra. È una sfida, ma lentamente, stiamo facendo ritornare gli spiriti della natura. Chi ha vissuto in quell’area mi ha detto che una volta c’era un fiume e così riesco ad immaginare che racchiusa in quel pezzetto di terra c’è una storia di fate ed elementali che possiamo richiamare per i bambini cristallo del 2007. C’è qualcosa di così magico nel vedere le api, le farfalle e gli uccelli che ritornano, di nuovo, in questo pezzetto di terra, mentre ce ne occupiamo e lo nutriamo.

Infine, ho notato che quando tiro un carta per me dalle Carte degli Angeli, scelgo spesso una carta che dice ASPETTATI UN MIRACOLO. Sì, davvero, è una nostra scelta! Se ci aspettiamo eventi negativi e disastri, probabilmente li creeremo e li sperimenteremo. Se ci aspettiamo un miracolo – allora questi cambiamenti e trasformazioni attuali possono produrre MIRACOLI. Non so voi, ma io mi sto mettendo in fila dalla parte dei Miracoli!

8 Gennaio 2007: La Terra è nel processo di ricalibratura delle sue energie, dopo la massiccia infusione di luce che è entrata nella Coscienza Collettiva in Dicembre. Questo processo di adattamento viene sperimentato ad un livello sia individuale che planetario.

Individualmente, sembra che i corpi sottili si stiano riallineando al livello del CHAKRA DEL CUORE, per accettare i potenti influssi dell’entrante energia Fiamma Gemella. Io la chiamerei un’“espansione” del Chakra del Cuore. Molte persone hanno notato che vecchi amici ed amanti ritornano adesso e sembrano essere più aperti ed affettuosi, permettendo riconciliazioni e lasciando che si formino connessioni più amorevoli. È come se il cuore si fosse espanso per far posto a queste relazioni, dove prima non ce n’era. L’energia dell’AMORE sta fluendo più intensamente ed è disponibile anche un profondo senso di PACE ora, una profonda pace interiore che in precedenza non c'era.

Ma, mentre ci adattiamo come Collettivo, sperimentiamo sintomi di disturbi elettromagnetici nei nostri stessi campi energetici come individui. Questi includono capogiri, nausea, diarrea, insonnia, spossatezza e dolori alle giunture. Si possono sperimentare anche palpitazioni cardiache, mentre il cuore si adatta. Alcune persone riferiscono forti sintomi emozionali d’ansia, solitudine, depressione e si sentono completamente “perse” o “bloccate”. Il mio consiglio è di non prenderla in modo personale, è un adattamento Collettivo che viene sperimentato individualmente.

Gli umani stanno imparando a funzionare come Collettivo, e quegli Operatori di Luce che si sono assunti l’onere di sostenere la Nona dimensione della gestione Terrestre, sentiranno certamente ogni cambiamento ed adattamento nella coscienza Collettiva della Terra. Questi operatori di luce sono più sensibili a questi cambiamenti, perché questo è il loro lavoro, fluire con i cambiamenti nella luce e nell’energia ed aiutare il Collettivo ad adattarsi e stabilizzarsi. Posso solo suggerire che quando sentite questi cambiamenti, cercate di rimanere radicati e di riposare. Non fate pressione su di voi o sul vostro corpo in questo periodo di tempo. Siate centrati, tranquilli ed affettuosi, e tutto si riequilibrerà di nuovo.

Il pianeta stesso sta sperimentando questa ricalibratura e noi possiamo sentirlo tutti nei cambiamenti ed adattamenti climatici. Nell’emisfero settentrionale è stato insolitamente caldo in molti posti, con fioriture primaverili in Dicembre e Gennaio. Negli USA, mentre ci sono state intense tempeste invernali nelle aree delle Pianure, sulla parte Orientale del continente non ha  nevicato affatto. Qui, nell’emisfero meridionale, anche noi sperimentiamo fluttuazioni climatiche. Sebbene ci troviamo in piena estate e di solito il tempo è estremamente secco e caldo dove vivo, tutto è ancora verde e circa dieci giorni fa abbiamo avuto un fronte freddo e pioggia per diversi giorni. Anche oggi è fresco, quasi freddo e alle 8 di sera avevo così freddo che me ne sono andata a letto con il pigiama invernale ed un plaid.

Non c’è alcun dubbio che la Terra stia cambiando, così come stiamo cambiando noi. Gradualmente, in modo gentile per quanto sia possibile, giorno dopo giorno, senza grossi traumi o cataclismi. Quello che proprio adesso mi disturba è che molte persone stiano nuovamente entrando nella paura e nell’ansia dell’“Inversione dei Poli” e della “catastrofe”. Mi sembra molto triste. Stiamo entrando in una nuova fase di sviluppo, e io non voglio ritornare al “Via”, che sembra essere lo stesso posto in cui ci trovavamo nel 2000. Così tanto è cambiato, così tanto è accaduto, per favore non lasciatevi trascinare di nuovo nella modalità “calamità”, altrimenti tutto il lavoro dell’ascensione degli ultimi sei anni andrà perduto e gli umani continueranno ad essere “bloccati” e trattenuti nella loro evoluzione. La prova del nove spirituale è sicuramente che se evoca paura ed ansia allora non riguarda l’Amore e non riguarda la nostra evoluzione in avanti. E’ tempo di fare un grande passo avanti… non indietro!

Ed infine, una delle “cause” dei disturbi elettromagnetici che avvertiamo, indipendentemente dalle ondate Solare, può essere la presenza della Cometa McNaught, mentre transita in prossimità della Terra, piuttosto vicino al Sole. Questa immagine mostra quanto sia vicina la Cometa e sia, in certi luoghi, visibile ad occhio nudo. L’immagine è tratta dal sito www.spaceweather.com.